Lo scienziato nel suo laboratorio non è solo un tecnico, è anche un bambino davanti a fenomeni della Natura che lo affascinano come un racconto di fate.

Marie Curie

I primi strumenti efficaci, nell’ambito dei microscopi di tipo ottico, vennero prodotti in Olanda alla fine del XVI secolo, ma l’invenzione vera e propria è tuttora controversa. Galileo ne inviò uno di sua costruzione al principe Federico Cesi, fondatore dell’Accademia dei Lincei, per mostrargliene il funzionamento. Galileo definiva lo strumento un “occhialino per vedere le cose minime”.

Cosa voglio osservare?

Il campo d’indagine per il microscopista dilettante è estremamente ampio; è quasi impossibile fare l’elenco delle cose che si prestano ad essere studiate,  ma anche soltanto l’ osservazione delle varie forme di vita che popolano l’acqua stagnante ci può accompagnare per tutta la vita. Il numero delle specie animali e vegetali fino ad oggi classificate è di alcune decine di migliaia e non basterebbe un’intera esistenza umana per conoscerle tutte.

L’osservazione di forme viventi, d’aspetto mutevole ed in continuo movimento è, inoltre, più gratificante dello studio di cose che appaiono statiche, anche se interessanti. Esaminare una goccia d’acqua è una delle cose più semplici che si possano fare con un microscopio e ci riserva sempre sorprese meravigliose.

Cosa devo fare in fase di acquisto?

Consultatevi con persone che abbiano già esperienza di microscopi e del loro uso e con rivenditori professionisti che sappiano consigliarvi sul microscopio adatto alle vostre esigenze.

Non date importanza al numero degli ingrandimenti. Un microscopio che ingrandisca da 50 a 200 volte è più che sufficiente per i primi anni di lavoro. Valori superiori  utili sono raggiungibili solo con strumenti molto costosi. Inoltre, con l’aumento del potere di ingrandimento, aumentano anche i problemi di messa a fuoco e di osservazione.

Leggete attentamente le istruzioni accluse prima di usare il microscopio.

Quanto costa un microscopio per principianti?

Gli strumenti giocattolo non dovrebbero essere presi in considerazione: in genere sono poco utilizzabili e verranno abbandonati in fretta. Ricordate che, anche che solo per cominciare, dovrete investire non meno di 200-250 euro.

Se avete la possibilità di investire sul futuro del vostro ragazzo, orientatevi subito su un modello semi-professionale che possa essere arricchito nel tempo con accessori sempre nuovi. Con strumenti di questa categoria si possono fare buone fotografie ed è possibile applicare una telecamera collegata ad un televisore.

Ricordate che un buon microscopio, se trattato con cura, durerà tutta la vita.

Top