Almeno una volta tutti dovrebbero provare a guardare attraverso l’oculare di un microscopio ottico: un minerale, un fossile, una moneta, un fiore, un microrganismo acquatico, una sezione vegetale, un tessuto. Un nuovo mondo da scoprire!

MICROSCOPIO STEREOSCOPICO

Con un microscopio stereoscopico è possibile osservare minerali, fossili, schede elettroniche, fiori, componenti meccanici. Con un microscopio stereoscopico si parte da pochi ingrandimento anche meno di 5x e si può arrivare, in base ai modelli, a 100 e oltre ingrandimenti. Il microscopio stereoscopico per i possibili utilizzi è il microscopio più versatile e utile.

MICROSCOPIO BIOLOGICO

Il microscopio biologico va da 40x fino a 1000x. È un microscopio più specifico e richiede maggiore competenza per l’utilizzo. Se il mio obbiettivo è di osservare dei microrganismi acquatici (copepodi, amebe, protozoi) oppure cellule vegetali o uno striscio di sangue o dei vetrini istologici allora il microscopio biologico è lo strumento giusto.

MICROSCOPIO PORTATILE

Con un microscopio portatile è possibile ispezionare ed osservare da pochi ingrandimento 10x fino a 100x. I microscopi portatili sono usati per osservare superfici piane come metalli, carta, tessuti. Hanno tutti un sistema d’illuminazione per poter osservare il campione in modo nitido.

MICROSCOPIO DIGITALE

Il microscopio digitale si collega al computer via porta USB. È ideale per progetti scientifici, presentazioni, controllo qualità, laboratori di riparazioni, o semplicemente per soddisfare le proprie curiosità. Le immagini vengono visualizzate sul monitor del computer e possono essere catturate in sequenze video e/o scatti fotografici.

Top